Vaccinazioni e frequenza scolastica

Print Friendly, PDF & Email

                                                                                      a.s. 2020-21

il Ministero dell’Università e della Ricerca ha fornito chiarimenti in merito agli adempimenti vaccinali in carico alle famiglie la scuola e l’ASL di riferimento territoriale per l’a.s. 2020-21 all’interno dell’annuale Circolare Ministeriale sulle Iscrizioni n. 22994 del 13 novembre 2019 come riportato a seguire:

“Adempimenti vaccinali

La circolare, in merito agli adempimenti vaccinali, prevede che i dirigenti scolastici attuino quanto previsto dall’articolo 3-bis del DL n. 73/2017, convertito in legge n. 119/2017.

Il citato articolo 3 -bis, in merito alla verifica degli studenti in regola con l’obbligo vaccinale, ha previsto una procedura semplificata che vede coinvolti scuole e ASP di riferimento.

Questi gli adempimenti che devono svolgere scuole, ASP e famiglie:

  • i dirigenti scolastici (e i responsabili dei servizi educativi, dei centri di formazione professionale e delle scuole private non paritarie) devono trasmettere alle aziende sanitarie locali, entro il 10 marzo 2020, l’elenco degli iscritti (anno scolastico 2020/21) di età compresa tra zero e sedici anni, inclusi i minori stranieri non accompagnati, per l’anno scolastico successivo;
  • le ALS, entro il 10 giugno 2020, restituiscono i summenzionati elenchi con l’indicazione dei soggetti che non risultino in regola con gli obblighi vaccinali, che non rientrino nelle situazioni di esonero, omissione o differimento delle vaccinazioni e che non abbiano presentato formale richiesta di vaccinazione.
  • nei dieci giorni successivi all’acquisizione degli elenchi con le indicazioni succitate, i dirigenti scolastici invitano i genitori, i tutori o i soggetti affidatari a depositare, entro il 10 luglio 2020, la documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni ovvero l’esonero, l’omissione o il differimento delle stesse, o la presentazione della formale richiesta di vaccinazione all’ASL competente.
  • dopo il suddetto invito, i dirigenti scolastici trasmettono all’ASL, entro il 20 luglio 2020, la documentazione presentata dai genitori o la comunicazione dell’eventuale mancato deposito per gli adempimenti di competenza e, ricorrendone i presupposti, per l’applicazione delle sanzioni. Per la scuola dell’infanzia e i servizi educativi per l’infanzia la mancata presentazione della documentazione summenzionata comporta la decadenza dall’iscrizione. Non determina, invece, la decadenza dall’iscrizione né impedisce la partecipazione agli esami, per gli altri gradi di istruzione.”

a.s. 2018-19/2019-20

Il Ministero della Salute ed il Ministero dell’Università e della Ricerca hanno emanato la circolare congiunta n. 20546 del 6 luglio 2018 avente oggetto: gli adempimenti vaccinali relativi ai minori di età compresa tra zero e sedici anni che frequentano le istituzioni scolastiche, formative, ed educative- NUOVE INDICAZIONI OPERATIVE-a.s. 2018-19.

Al suo interno sono definite le modalità di frequenza in relazione alla posizione vaccinale dei minori da 0 a 16 anni corrispondenti alla fascia di età che frequenta l’IC ASSISI 3.

64928_1nota del 6 luglio 2018

a.s.2017-18

Il Miur ha pubblicato la circolare n. 1622 del 16 agosto 2017, al fine di fornire indicazioni alle scuole in merito all’obbligo delle vaccinazioni per i minori da 0 a 16, compresi i minori stranieri non accompagnati, introdotto dalla legge n. 119/2017 (legge di conversione del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73).

La predetta legge attribuisce alle scuole funzioni e compiti, consistenti, per l’anno scolastico 2017/18 (per tale anno la legge prevede disposizioni transitorie), nel richiedere ai genitori la documentazione attestante le vaccinazioni, l’esonero, il differimento o la richiesta di vaccinazione, e la successiva comunicazione all’ASL di eventuali bambini non vaccinati.

SI RICHIEDE LA MASSIMA ATTENZIONE DELLE SSVV sull’intero procedimento sia per il suo carattere di obbligatorietà ed importanza che di novità.

Si trasmettono sia la C.M. del MIUR n.n. 1622/2017 di cui si parla nella premesse che la normativa di riferimento nazionale, legge n. 119/2017 (legge di conversione del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73), che alcune circolari del ministero della sanità che facilitano la comprensione dell’intero procedimento.

 

Vaccinazioni e frequenza scolastica

C.M.1622 16-08-2017

AUTODICHIARAZIONE GENITORI

AUTODICHIARAZIONE PERSONALE DOCENTE

Legge di conversione n. 119 del 31 luglio 2017

Dettaglio legge n. 119 del 31 luglio 2017

Decreto legge n. 73 del 7 giugno 2017

NOTIZIE VACCINI: Umbria le certificazioni arriveranno a casa:

 

Le Usl dell’Umbria invieranno a casa delle famiglie con figli fino a 16 anni i certificati che attestano lo ‘stato di adempienza vaccinale’, rispetto agli obblighi previsti dalle nuove norme in materia di vaccini, necessari per l’ammissione a scuola”.

Circolare Miur-Salute con le disposizioni per l’anno scolastico 2017/2018 per agevolare scuole e famiglie.

MIUR.AOODPIT.REGISTRO_UFFICIALE(U).0001679.01-09-2017[1]

 

NORMATIVA
ADEMPIMENTI VACCINALI 

La nota ministeriale in merito all’obbligo vaccinale rinvia all’art. 3 del decreto legge n. 73 del 7 giugno 2017 convertito con modificazioni nella legge 119/17 recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”. Per la scuola dell’infanzia, la presentazione della documentazione di cui all’art. 3 comma 3 del predetto decreto costituisce requisito di accesso alla scuola stessa.

AUTODICHIARAZIONE VACCINALE-GENITORI 19-20